Chiama ora! 011 036 2005


Come aumentare le vendite online dal tuo ecommerce

3 strategie da non sottovalutare

Se gestisci un’attività di vendita online - che tu sia un imprenditore o un e-commerce manager - questa domanda te la sei posta più volte, forse quotidianamente!

La risposta non è mai scontata, ed il modo giusto per trovarne una è partire dai dati. Sì, perché il vantaggio del marketing digitale è la disponibilità di una marea di dati, indizi utilissimi che gli utenti ci lasciano sui propri interessi e abitudini, ad esempio, ma anche sulla loro percezione della tua attività.

Il problema che spesso si pone è la corretta interpretazione di questi dati, su quali siano rilevanti o meno e sulla relazione tra gli uni e gli altri. Vediamone insieme alcuni che possono esserci di aiuto.

Per farlo, accedi al tuo account Google Analytics!

Conversion Rate

Oggi tu hai moltissimi visitatori sul tuo sito e solo una percentuale di essi ti dà fiducia ed acquista. Questa percentuale di chiama conversion rate (CR). E’ un parametro molto importante, che viene influenzato da molti fattori:

  • la notorietà del tuo brand (più sei famoso, più la gente ti darà fiducia);
  • la facilità di acquisto sul tuo sito (ci sono innumerevoli scogli che neanche te lo immagini);
  • i tuoi prezzi rispetto alla concorrenza (è un parametro determinante, soprattutto quando si è carenti il primo punto).

Inoltre, un’altra cosa fondamentale da considerare è che il CR dipende fortissimamente dal canale di acquisizione dei clienti. Facciamo degli esempi.

Se punti su prezzi bassi e sei presente con offerte molto convenienti sui principali comparatori di prezzi, da questi canali di acquisizione ti aspetterai dei CR elevati.

Se il tuo traffico arriva prevalentemente da rete di ricerca, il dato è relativo a persone che hanno con più probabilità già maturato una decisione di acquisto, quindi il CR sarà abbastanza alto - solitamente più alto se il traffico arriva da ricerca organica anziché da campagne di advertising.

Se invece stai facendo delle campagne rivolte all’aumento della brand awareness, queste di solito portano il pubblico a conoscere il tuo sito, senza che vi sia una reale necessità di acquisto nel breve termine. Di conseguenza il CR sarà più basso, ma l’operazione favorirà un aumento dello stesso sul medio-lungo termine.

Aumentare il CR è cruciale, perché aumenti il valore medio di ciascun utente che porti sul sito. Però tieni sempre in considerazione le sorgenti di traffico, perché la loro variazione può trarre in inganno.

Un modo di sicura efficacia per aumentare il conversion rate è lavorare sull’usabilità del tuo sito. Poniti le seguenti domande:

  • c’è modo di aiutare gli utenti a trovare ciò che a loro interessa?
  • stai dando le giuste raccomandazioni sui prodotti correlati?
  • le condizioni di acquisto sono chiare?
  • la gente ha facilità a completare un ordine? Dove si blocca?

Per quest’ultimo punto ci sono diversi software che ti aiutano a capire come gli utenti navigano il tuo sito, e qual è il tasso di abbandono in ogni step del percorso di acquisto. Non ultimo, puoi coinvolgere i tuoi utenti fidelizzati e chiedere loro cosa migliorerebbero sul sito.

Se hai un numero di utenti mensili sufficiente, puoi provare ad effettuare delle modifiche al sito con dei test A/B. Questo argomento richiede però una discussione a sé, quindi ne parleremo in un articolo dedicato!

Retargeting

Questo tema è spesso sottovalutato: oggi l’offerta online è molta, e la gente viene frastornata da continue promozioni e pressioni pubblicitarie.

Chi atterra sul tuo sito, e dimostra interesse, nella maggior parte dei casi non finalizza comunque l’acquisto e si perde. Recuperare il più possibile questi utenti è importantissimo.

Stai utilizzando uno strumento di retargeting? Il tuo retargeting è sia statico che dinamico?

Con quello statico, puoi mostrare dei banner che invitano a concludere l’acquisto e sottolineano i tuoi plus; con quello dinamico, il tuo cliente vede i prodotti a cui era interessato, e così si ricorda di averli eventualmente lasciati nel carrello.

Fidelizzare i clienti

Hai mai pensato che ti costa molto meno portare un tuo cliente a riacquistare di nuovo piuttosto che acquisirne di nuovi?

Lavorare su questo punto è fondamentale: tutti quei clienti che hanno acquistato una volta sola e sono rimasti soddisfatti dall’esperienza di acquisto, sono tendenzialmente pronti ad acquistare nuovamente.

Mantenere una comunicazione costante con loro, offrire promozioni particolari a chi ha già acquistato, coinvolgerli costantemente con comunicazioni personalizzate, ti può permettere di aumentare non solo il fatturato del tuo sito, ma anche le marginalità, oltre a creare una base clienti fidelizzata disposta a parlare bene di te.

In questo caso la marketing automation ti permette di rendere questo processo possibile con consigli one-to-one, comunicazioni puntuali, e segmentazione della tua clientela.

Conclusioni

L’argomento sul come far crescere le vendite sull’e-commerce non si esaurisce certo qui: ogni caso è a sé stante, e tutte le strade possono essere affrontate in maniere diverse. Questo post vuole essere un primo spunto, e speriamo di averti dato delle indicazioni per i tuoi prossimi passi.


La nostra agenzia è stata inserita da Forbes tra le "realtà imperdibili" per sviluppare il proprio business in Italia. Scopri

Citata da Forbes come Agenzia di Comunicazione imperdibile per fare business in Italia

Vuoi un parere sul tuo progetto?

RICHIEDI AUDIT GRATIS
i Partner su cui contiamo ogni giorno
Mantanera è Google Partner Mantanera è Partner di AdRoll Mantanera è Partner di Clerk.io Mantanera è Partner di PayPlug per l'ecommerce