Chiama ora! 011.036.20.05


Brand safety: cos'è e come proteggere la tua brand identity

Quando l'identità di un marchio va affidata in buone mani

Brand safety

Il mondo di internet, si sa, è ambivalente. Se da una parte possiamo accedere a una mole di notizie e informazioni sempre maggiore, dall'altra il rischio del proliferare di false informazioni è alto come non mai.

La brand identity ovvero l'mmagine, l'identità di un marchio, possono facilmente essere messe a rischio tramite fake news o azioni atte a screditare il marchio stesso. Per Google anche solo un backlink verso nostro sito da una fonte ritenuta dannosa comporta una penalizzazione in termini di posizionamento sui motori di ricerca.

 

Ma per capire meglio facciamo un passo indietro. Brand identity: cos'è? 

 

Se ne sente parlare sempre più spesso; la brand identity o, in italiano, identità aziendale, è tutto quell'insieme di elementi grafico-comunicativi che determinano come l'azienda verrà percepita dal suo pubblico e le sensazioni che susciterà in esso.

La brand identity comprende diversi elementi: dal nome, al claim, al "tono di voce" usato nelle comunicazioni, dai colori scelti al logo. Tutto questo serve a definire l'identità, il profumo della nostra azienda.

Pensate a un vostro amico: il modo in cui parla, il modo in cui si muove, i vestiti che predilige e i suoi valori; tutti questi elementi e quel qualcosa in più definiscono la sua identità, la sua personalità.

Personalità: quando si parla di identità aziendale, il brand è proprio come una persona vera.

Brand safety su Google, YouTube e Facebook

Brand safety significa affidare la propria brand identity in buone mani, mani sapienti che si sappiano prendere cura di questa preziosa immagine e sappiano valorizzarla, ma soprattutto sappiano difenderla da potenziali pericoli o attacchi.

 

Google, Facebook e YouTube: queste tre piattaforme sono i tre grandi colossi della pubblicità online. 

Sono i migliori canali tramite i quali farsi conoscere o consolidare la propria brand identity, ma, data la limitatà responsabilità che queste piattaforme hanno nei confronti dei propri contenuti -essendo tantissimi- possono rappresentare un problema per l'identità dell'azienda se una pubblicità viene associata a contenuti inappropriati.

Recentemente i tre colossi della pubblicità online hanno preso l'impegno di monitorare maggiormente gli annunci pubblicitari e la loro diffusione, per garantire ai propri buyers un'esperienza sicura che non vada a minare la brand safety dell'azienda.

Ma tutto questo spesso non basta! Con l'enorme quantità di contenuti e di pubblicità che Google, Facebook e YouTube ricevono ogni giorno,  è importante affidare la gestione della pubblicità online a professionisti del marketing, quali agenzie di comunicazione e pubblicità.



Affidarsi ad un'agenzia di comunicazione significa affidarsi ad esperti del settore che non vi faranno trovare brutte sorprese: la brand identity viene costruita nel tempo e non senza sforzi, è bene quindi che venga curata e coccolata da chi sa come farlo.

Un'agenzia pubblicitaria infatti, oltre all'esperienza in questo settore, che già di per sè è un grande valore aggiunto, dispone di strumenti specifici per monitorare l'andamento delle campagne e per essere sempre aggiornati su come e dove il proprio sito web viene linkato.